Cerca
  • basketconselve

CONSELVE vs A.L.Ba 2015

Oggi in data 10 Novembre 2022, al PalaMorelli di Conselve si affrontano per la terza giornata del campionato di basket UISP, le squadre del BC Conselve e quella dell’ALBA Adria.


Provare a commentare una partita di pallacanestro di livello sotterraneo crepuscolare, quale può essere una partita di un campionato UISP, è un’impresa molto difficile per non dire impossibile, ma proviamo.


Eccoci quindi alla prima (e ultima?) cronaca, telecronaca, radiocronaca della partita di basket della gloriosa e granitica BC Conselve UISP, vanto e lustro della città.


I nostri prodi, visto che giovanotti non si può dire per ovvie ragioni anagrafiche, si trovano a competere contro la squadra di Adria, che in realtà si chiama Alba, per via di una fusione ancora in tempi remoti tra le società di Adria e di Loreo, mentre BA, anche se non ci voleva un genio a capirlo, sta per Basket.

Siamo arrivati alla terza giornata di andata con le squadre divise da due punti in classifica. Quota due per Conselve quota zero per Adria.

Il tavolo viene presenziato e condotto con estrema professionalità e sapienza da coppia Iannilli Veronica e da Toffano Luca, coadiuvati dal prof. Puccio Antonio.


L’inizio della partita vede le due squadre guardinghe e caute (diciamo così), ribattere colpo su colpo senza che mai nessuna delle due riesca a prendere il sopravvento.

Questo non toglie che cose singolari e inguardabili si verifichino in campo.

I cross, provenienti soprattutto da Zampiva, (che a detta dello stesso avrebbero dovuto essere dei tiri), si abbattono sul cielo del palazzetto di Conselve e i tiri regolarmente sbagliati da parte di Pippo, si alternano a cose tutto sommato neanche proprio pessime, fatte da Leo e Loris.

Pix in modo diligente dirige sapientemente la squadra come un direttore d’orchestra… (In realtà ci piaceva la frase ad effetto).

Verso metà quarto cominciano anche i cambi ed è il momento dell’esordio di vari giocatori. Tutto il palazzetto aspetta con ansia, dopo mesi di attesa per infortunio, l’entrata in campo di Ceci. Ceci entra, sbaglia tre tiri in un minuto, Ceci esce. Entra Ciano, il 55 di Adria (1 metro e mezzo) gli prende un rimbalzo in testa, esce Ciano. Per concludere, anche se nessuno se ne accorge, entra Brunazzo e sempre senza che nessuno se ne accorga esce.

La partita trascorre abbastanza monotona fino a che non si sveglia Loris con i suoi canestri da tre punti. Per carità, bravo quando si vuole perché alla fine bisogna anche buttarli dentro, ma la “difesa apparente” di Adria gli ha abbastanza facilitato il compito. Tra un lamento e un altro, comincia a segnare anche Pippo, mentre Leo nonostante il suo caos esistenziale interiore che si rispecchia anche nel suo gioco, continua a fare il suo (più o meno). Tra un cross e l’altro c’è spazio anche per un fallo antisportivo di Davide.

Per concludere il quarto, l’ultima palla gestita dal Conselve in maniera organizzata e oculata, finisce sugli spalti. Si va all’intervallo lungo con un punteggio di 23 - 21 per il BC.

Al ritorno in campo sembra che i nostri siano un po’ più sul pezzo, e che qualcosa cominci a muoversi. Nel frattempo è arrivato Jack, che come tutte le grandi star si fa sempre aspettare. Comunque anche se non fosse venuto, nessuno se ne sarebbe accorto.

Nel frattempo Loris che ormai è “on fire” e continua a segnare le sue bombe da tre punti, facilitato anche alla difesa dell’Adria, la famosa “absolutely static and apparent defence” in voga oggigiorno anche nel NBA.

Fiocco invece, (sì, è in campo anche lui) continua a sbagliare e a lamentarsi.

Nel complesso, la partita, anche se poco ha a che fare con il basket, scorre tranquilla, e il Conselve sembra prendere tranquillamente il sopravvento, grazie anche al crollo psicofisico e mentale degli avversari.

Ma l’argomento principale al tavolo, tra un tiro da tre di Loris e un lamento di Pippo, è il modello delle scarpe rosa confetto del nr 59 dell’Adria. Alcuni persino hanno affermato che ci fosse la scritta “Barbie reginetta del ballo”, al che Pippo subito si è informato come e dove acquistarle.

Una curiosità. Un terzetto di giocatori dell’Adria, ma soprattutto due, si somigliano in maniera notevole. Piccoletti, magri, senza capelli e con la barba. Tanto che a un certo punto si fa male il 54, e non abbiamo capito se è stato sostituito con il 55, o se invece si è fatto male 55 che è stato sostituito con il 54, oppure se il 54 si è fatto male e poi è rimasto in campo, o se fosse il 55 che si era infortunato o se addirittura né il 54, né il 55 fossero mai realmente esistiti….

In ogni caso il terzo quarto va in archivio con il punteggio BC Conselve 38 - ALBA Adria 29.

Il quarto quarto prosegue nella tranquillità e nella noia più assoluta, con la partita che ha imboccato la sua strada sicura. Nel frattempo alcuni minuti di qualità vengono garantiti da Fede, Brunazzo rischia di fare canestro, esordisce anche di Enrico Rinuncini (anche questo non segna neanche morto), Scora segna da tre, e per finire una palla persa per infrazione di 24 secondi, con tanto di stupore della difesa di Adria, ancora incredula, dal momento che non stava neanche difendendo.

Finisce la partita (Deo gratias). 50 a 39 per il BC Conselve.


Per concludere la serata, tutti a mangiare la pizza. A tavola è tutta un’altra musica.


Ciao tifosi. Alla prossima!!!





327 visualizzazioni